Era un sabato di ottobre del 1943 ad Auschwitz

…”La ciminiera fumava e uomini, donne e bambini venivano trasformati in nuvole grigie, fatte di vapore e polvere leggerissima, che salivano fino alle altre nuvole costruite da Dio e viaggiavano lontano. La polvere di uomini, donne e bambini raggiungeva ogni contrada d’Europa, perfino la Germania, e si depositava nei campi, nelle città, e la gente … More Era un sabato di ottobre del 1943 ad Auschwitz

E così sia

Lo scompartimento del treno era semivuoto in quella tiepida mattina di fine estate. Aveva preso posto vicino al finestrino perché potesse guardare fuori per bene quel paesaggio che si lasciava indietro. Molte cose nella vita capitano una volta e poi basta. Fanno parte del tuo cammino in un percorso breve o lungo ma alcune ti … More E così sia

Libertà

Libertà è accarezzare un fiore, appena nato, da un rametto secco dimenticato in un angolo. Libertà è illuminarsi gli occhi, di un sole caldo, su di me. Evasa da quella stanza buia. Rattrappita per anni a sognare di esistere. E faticosamente imparo ad ascoltarmi dentro.    

Le parole sopite

Maestra Liliana, come ogni sera , arrivava sul lungomare nel tardo pomeriggio, accompagnata da Joe, il suo splendido labrador. Camminava piano, testando la pavimentazione del lastricato con l’aiuto del suo bastone bianco. Era stato molto difficile per lei accettare la cecità. Lei, che amava la vita, l’emozione  dei colori a primavera. Lei, che si inebriava di … More Le parole sopite