Era un sabato di ottobre del 1943 ad Auschwitz

nuvole…”La ciminiera fumava e uomini, donne e bambini venivano trasformati in nuvole grigie, fatte di vapore e polvere leggerissima, che salivano fino alle altre nuvole costruite da Dio e viaggiavano lontano.

La polvere di uomini, donne e bambini raggiungeva ogni contrada d’Europa, perfino la Germania, e si depositava nei campi, nelle città, e la gente la respirava, la beveva, la mangiava, anche i bambini respiravano i fantasmi di bambini invisibili nell’aria.

Eppure non succedeva niente, e nessuno spegneva i fuochi.”

( Stella di piazza Giudia – Giuseppe Pederiali)

Annunci

4 thoughts on “Era un sabato di ottobre del 1943 ad Auschwitz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...