Maggio ’99

Ho il vuoto nella mente, sono fredde le mie mani. Non c’è nulla che posso fare, non c’è nulla, devo aspettare. Mi hanno detto che c’è il mare, davanti a me. Sarà così. Ci sarà il mare. Mi hanno detto di non piangere. E io determino il mio pianto quando non devo prepararmi a sorridere. … More Maggio ’99

Ho ricordi di te

Ho ricordi di te a scavalcare cancelli per portarmi dei fiori. Fiori di campo, umili, senza pretese. E le corse infinite e sfinite. Tamponando ginocchia sbucciate. Sassolini sulla schiena. Mangiavamo pane e nulla e, anche d’inverno, eravamo felici.